Acquario pieno

Devi calcolare quanta ghiaia metterai sul fondo per sapere quanti pesci puoi adattare

I kit per acquari completi sono ideali per cominciare, cioè per gli appassionati del mondo dei pesci e degli acquari che vogliono iniziare ad avere il proprio acquario. Ad un prezzo abbastanza ragionevole, i kit includono una serie di elementi che ti semplificheranno la vita e ti apriranno la strada per ottenere l'acquario perfetto.

In questo articolo su un acquario completo vedremo a chi sono rivolti questi acquari, quali elementi di solito incorporano e i loro diversi tipi, tra gli altri. Inoltre, ti consigliamo anche di leggere questo altro articolo sul termometro per acquario, un altro elemento molto utile (ed economico) per assicurarti che i tuoi pesci siano sani.

I migliori kit per acquari con cui iniziare

A chi sono destinati i kit completi per acquari?

Un grande acquario con molti pesci

I kit completi per acquari sono l'ideale per iniziare, motivo per cui sono particolarmente indicati per quegli appassionati di pesci che non sono in circolazione da molto tempo. e hanno bisogno di un prodotto che includa tutti gli strumenti necessari per iniziare.

Come vedremo di seguito, i kit di solito includono una serie di elementi di baseAnche se, a seconda della qualità (e del prezzo) dell'acquario, questi strumenti possono essere di base e semplici o includere qualcos'altro, come decorazioni, mobili ...

La cosa buona di optare per un kit quando si inizia in questo nuovo ed entusiasmante hobby è che non solo avremo le basi per iniziare, ma col passare del tempo possiamo scegliere di migliorare quegli elementi che preferiamo nel nostro acquario senza dover fare un investimento economico così alto.

Cosa dovrebbe avere un kit per acquario?

I kit per acquari possono includere molte cose, ma Il più semplice (e ciò a cui dovresti prestare attenzione è di migliore qualità) è il seguente:

Filtro

L'elemento più importante dell'acquario (oltre al pesce, ovviamente) è il filtro. In linea di massima è ciò che distingue l'acquario dagli acquari, poiché in questi bisogna cambiare completamente l'acqua, mentre un filtro è responsabile della pulizia per restituirlo pulito all'acquario. Per questo utilizza, oltre ai macchinari, elementi come la fibra di cocco, il carbonio o il perlon, un materiale simile al cotone di cui abbiamo parlato qualche giorno fa.

I filtri sono di due tipi: gli interni, che si utilizzano immersi all'interno dell'acquario, indicati per acquari piccoli o medi, e gli esterni, indicati per acquari più grandi.

Iluminacià LED

In passato, l'illuminazione degli acquari veniva effettuata con lampade ad alogenuri metallici, anche se Da qualche tempo si è optato molto di più per i LEDNon solo perché sono molto belli, fanno luce di molti colori e hanno un bell'aspetto, ma anche perché sono più efficienti dal punto di vista energetico e producono meno calore, qualcosa che i tuoi pesci apprezzeranno.

In linea di massima le luci sono un elemento puramente estetico nel tuo acquario, anche se se hai piante (cioè un acquario piantumato) le cose cambiano, poiché la luce è necessaria alle piante per fotosintetizzare.

Scaldabagno

I kit per acquari più completi includono uno scaldabagno, uno strumento all'altezza del suo nome e che è responsabile del riscaldamento dell'acqua alla temperatura desiderata (Nelle più semplici dovrai controllare la temperatura manualmente, con un termometro, mentre le più complete includono un sensore che attiva e disattiva il riscaldatore automaticamente). I riscaldatori sono particolarmente utili se vivi in ​​climi freddi o se hai un acquario di pesci tropicali.

Tipi di kit per acquari

Un piccolo acquario è più economico

Quando si tratta di acquistare un kit acquario, probabilmente la prima domanda che ci viene posta è quanti pesci possiamo avere in acquario, una domanda più complicata di quanto sembri (nella prossima sezione cercheremo di rispondere brevemente). Seguendo con il tipi di kit, i più comuni sono:

Piccolo

L'acquario più piccolo di tutti, di solito con spazio appena sufficiente per un paio di pesci e alcune piante. Sono molto carini, poiché tendono ad avere forme vistose. Poiché il suo volume d'acqua è così piccolo, gli accessori (in pratica la pompa e il filtro) tendono ad essere integrati all'interno dell'acquario, quindi occupano anche meno spazio.

40 litros

Un acquario leggermente più grande, anche se ancora nella fascia medio-piccola. Per conoscere il numero di pesci che puoi inserire, dovrai calcolare quante piante, ghiaia e decorazioni utilizzare, nonché la taglia media dei pesci da adulti. Normalmente il calcolo è per circa 5 pesci, anche se il calcolo può variare a seconda delle dimensioni del pesce. Non essendo molto grandi, questi acquari includono anche il filtro, ed eventualmente altri accessori, all'interno.

60 litros

All'interno della gamma degli acquari medi troviamo quelli da 60 litri, che infatti sono l'opzione migliore per iniziare. Acquari piccoli e grandi sono più difficili da gestire, proprio per le loro dimensioni, d'altronde uno da 60 litri ha la quantità perfetta per iniziare, visto che non è né troppo grande né troppo piccolo. Questi acquari di solito contengono circa 8 pesci.

Ci sono alcune opzioni molto interessanti che includi tutto ciò di cui hai bisogno. Come nel caso degli acquari più piccoli, di solito vengono già installati in acquario. Alcuni includono anche l'illuminazione diurna e notturna in modo da fornire la luce corretta per i tuoi pesci e le tue piante.

Un piccolo acquario

100 litros

Una dimensione considerevolmente più grande, in cui ci possono stare circa 12 pesci, anche se, come sempre, dipenderà dalle dimensioni degli animali, dallo spazio occupato dagli accessori... Questi acquari non sono più così focalizzati sui principianti, ma sono rivolti agli iniziati. Gli accessori, come il filtro, non sono più installati e talvolta sono anche esterni, segno nuovo che non è alla portata di tutti.

Con armadio

Acquari con mobili, Oltre ad essere tra i più costosi della lista, comprendono un mobile adatto alle misure dell'acquario. La cosa veramente interessante di questi modelli è che nei mobili puoi avere tutti gli accessori di cui hai bisogno, inoltre ci sono quelli che includono un sistema di troppopieno di emergenza e tutto il resto. Senza dubbio, il modo migliore e più estetico per avere il tuo acquario.

Marino

Acquari marini Sono i più difficili da allevare, dato che sono pesci molto delicati e bisogna avere acqua molto stabile, o l'intero ecosistema potrebbe essere interrotto. Eppure sono di gran lunga i più belli e spettacolari. Detto questo, esistono kit per acquari marini che ti forniscono i primi strumenti di cui avrai bisogno per assemblarlo, come il sistema di filtri e persino un dimmer preconfigurato.

barato

Gli acquari più economici hanno due cose in comune: hanno poco volume d'acqua e sono d'acqua dolce. Se non vuoi complicarti troppo la vita e avrai solo un paio di pesci, queste sono una buona soluzione. Devi solo assicurarti che dispongano di un buon sistema di filtraggio e di mantenerli puliti. Naturalmente, se l'insetto ti morde e vuoi comprare più pesci, avrai bisogno di un acquario più grande.

Come calcolare quanti pesci entreranno nell'acquario

Due grossi pesci

Durante il calcolo quanti pesci entreranno nel tuo acquario, la regola più comune è che un centimetro di pesce va bene per ogni litro d'acqua. Ecco perché dovrai fare una serie di calcoli basati su quanto segue:

Dimensione del pesce

Gli acquari marini sono i più difficili da mantenere

Naturalmente, la dimensione del pesce è la prima cosa da prendere in considerazione quando si calcola quanti si adatteranno nell'acquario. Fate sempre il calcolo in base alla taglia adulta che raggiungerà il pesce (molte volte, quando li acquistate, sono ancora giovani e non hanno finito di crescere. Inoltre, a seconda del tipo di acqua potrete mettere più o meno pesci Ad esempio, in un acquario marino la proporzione è di un litro d'acqua per ogni centimetro che misura il pesce, mentre per l'acqua dolce è la metà, 0,5 centimetri per ogni litro d'acqua.

Sesso di pesce

Pesci che nuotano in un acquario

Il motivo è semplice: se hai pesci maschi e femmine, e li lasci al loro libero arbitrio, si riprodurranno, con quello che in poco tempo avrai un acquario fino all'orlo. Troppi pesci possono portare non solo a un minor spazio per nuotare, che può portare a lotte territoriali, ma anche ad un aumento dei detriti (come la cacca) che il filtro non può assorbire, che può influire sulla qualità dell'acqua e, di conseguenza, la salute dei tuoi pesci.

Piante e accessori

Infine, anche le piante e gli accessori (come le figurine) che metterai nell'acquario giocano un ruolo quando calcoli quanti pesci entreranno nel tuo acquario, poiché occuperanno spazio (lasciando meno spazio per nuotare) e possono anche produrre rifiuti (almeno piante vive). Lo stesso accade con la ghiaia in fondo, dovrai calcolare quanto volume occupano per effettuare il calcolo finale.

Dove acquistare un kit acquario completo in saldo

Puoi trovare kit di acquari completi, in saldo o meno, in parecchi posti. I più comuni e consigliati sono i seguenti:

  • AmazonA causa del numero di acquari e prezzi diversi, probabilmente hai l'opzione che stai cercando. Inoltre, qualcosa da tenere a mente è che ha un ottimo sistema di trasporto, soprattutto se hai contratto l'opzione Prime, quindi avrai l'acquario a casa in pochissimo tempo.
  • En grandi magazzini come Carrefour Ci sono anche opzioni interessanti, anche se non così tante come in altri posti. Per trovare l'offerta migliore, resta sintonizzato sul web, poiché ci sono opzioni online molto interessanti e i migliori sconti.
  • Finalmente, in negozi di animali specializzati come Kiwoko troverai anche molti acquari diversi. Ti consigliamo vivamente di visitare il negozio fisico se stai acquistando un acquario per la prima volta, poiché i loro venditori possono essere di grande aiuto se hai qualche domanda a cui devi rispondere.

I kit completi per acquari sono ideali per iniziare perché hanno tutti gli strumenti necessari per assemblare il tuo piccolo pezzo di fiume (o mare). Speriamo che questo articolo ti sia stato utile. Raccontaci, hai comprato qualche kit per iniziare o hai iniziato a maltrattarlo? Che taglia e specie mi consigliate? Qual è stata la tua esperienza?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.