Ancistro

Ancistrus in acquario

Ancistro è il genere di pesci d'acqua dolce che appartiene alla famiglia Loricaridi dall'ordine dei Siluriformi. Questi sono i pesci che sono protagonisti nei fondi dell'acquario. Hanno caratteristiche morfologiche che, sebbene all'inizio non attirino molta attenzione, finiscono per essere i re degli sfondi dell'acquario.

Ha una rarità e un folto gruppo di specie che lo rendono abbastanza noto. Vuoi conoscere a fondo questo genere di pesci? Qui vi racconteremo tutta la loro biologia e le cure necessarie per mantenerli.

caratteristiche principali

specie di Ancistrus

È vero che come pesci di fondo d'acquario, hanno il loro posto riservato i corydoras. Tuttavia, un paio di ancistrus sono i compagni ideali. È una delle migliori opzioni se vogliamo dare vita al nostro acquario. In generale, le zone più basse e nascoste dell'acquario sono le più povere e tristi. Tuttavia, questi pesci sono ideali per navigare in queste aree e aumentare la bellezza estetica dell'acquario.

Va notato che tutto il suo corpo è ricoperto da placche ossee, tranne nella zona del ventre. Questo lo rende particolare, poiché non esiste un altro genere di pesce che abbia caratteristiche simili. Ha una ventosa in grado di aderire a diversi elementi. Lo usa per succhiare il cibo o estrarre la cellulosa dal legno che si trova.

Per quanto riguarda le loro dimensioni, i maschi di solito raggiungono una lunghezza di circa 15 centimetri. Le femmine, invece, arrivano a misurare solo 10 cm. A parte le dimensioni, maschi e femmine hanno alcune differenze notevoli. Il maschio ha alcuni barbigli o tentacoli in cima al muso. Sono chiamati odontoidi. Tuttavia, nelle femmine non esiste un intervallo così caratteristico. Ci sono alcuni esemplari femminili che hanno tentacoli, ma si trovano sul bordo del muso. Inoltre, la loro taglia è molto più piccola di quella dei maschi.

Habitat e area di distribuzione

ancitrus

Questo pesce ha la sua origine nel bacino del Amazzonia e in diversi fiumi del Sud America. Il suo habitat preferito è quel torrente che ha una grande ossigenazione. Queste aree hanno grandi quantità di alghe che svolgono la fotosintesi e, quindi, hanno un'elevata ossigenazione. Ma hanno anche aree con grandi quantità di materia organica in decomposizione.

Nelle zone dove vive questo pesce, c'è una forte presenza di tannini. Sebbene di solito non sia comune, ci sono alcune specie di questo genere che preferiscono acque più limpide.

Acquario ideale

Ancistrus con piante di sottofondo

Affinché questi pesci vivano in buone condizioni, l'acquario deve soddisfare determinate caratteristiche. La prima cosa da considerare è la dimensione del serbatoio. deve essere quello che abbastanza grande da contenere 80 litri d'acqua per ogni copia. Se il volume è più piccolo, non sarà in grado di sviluppare completamente le sue dimensioni o mostrare il suo comportamento.

Queste specie sono abbastanza territoriali, quindi è importante che l'acquario abbia definito le diverse aree in cui si troverà il pesce. Sono necessari nascondigli sia per loro che per altre specie. In questo modo possono colonizzare diverse parti dell'acquario secondo necessità.

Nel caso in cui si voglia avere una coppia di ancistrus o più, l'acquario deve essere di dimensioni molto maggiori. È necessario affinché non ci sia lotta tra i maschi e ognuno segni il suo territorio. Una buona filtrazione è necessaria affinché l'acquario abbia correnti continue e una buona ossigenazione. In questo modo l'habitat naturale dell'ancistrus può essere perfettamente ricreato.

Come abbiamo accennato prima, gli ancistrus assorbono la cellulosa dal legno. Pertanto, è essenziale che ci sia legno nell'acquario.

Per quanto riguarda il supporto, è meglio che sia abbastanza sottile per evitare possibili tagli. Devi pensare che questi pesci si muoveranno sul fondo della vasca. Per questo motivo, le collisioni con i bordi delle ghiaie possono ferirli.

La filtrazione deve essere in grado di sopportare il pesante carico di rifiuti organici prodotti dal pesce. Idealmente, un tipo di filtrazione sovradimensionato.

Piante in acquario

Ancistrus su legno

Non è consigliabile avere l'acquario piantumato con alcune alghe originali. Questi pesci possono diventare molto grossolani e finire per rompere tutti i gambi o mangiarli. L'ancistrus devasta l'intera area in cui passa. Questo ci aiuta a sapere che non dovremmo avere tappezzerie o piante che impediscano il funzionamento delle correnti d'acqua.

A questi pesci amano le zone ombreggiate. Una buona idea di impianto è quella di avere alcune piante a foglia larga come le grandi anubias, echinodorus e cryptocoryne. Questi ti garantiranno aree ombreggiate per nasconderti e stabilire il territorio.

Alimentazione

Le sue esigenze nutrizionali sono molto semplici da mantenere. Può essere nutrito con alcune pillole commerciali di base, anche se è meglio somministrarle una dieta variata di frutta e verdura. Come sempre, il naturale è meglio dell'artificiale. Se lo nutriamo in modo sano ed equilibrato, il nostro acistru crescerà con un colore più attraente e una salute migliore.

Quando abbiamo piccoli, ci sono spesso problemi con l'alimentazione. In questo caso, gli avannotti vengono nutriti anche con frutta e verdura. Può essere somministrato cibo congelato e vivo per aumentare il suo apporto proteico.

Riproduzione

Giovani e riproduzione

L'allevamento di questi pesci in cattività è molto semplice. I maschi hanno il compito di prendersi cura dei piccoli dopo la deposizione delle femmine. Quando il loro sacco vitellino si rompe e sono in grado di vivere da soli, il maschio smette di prendersi cura di loro.

Affinché le femmine effettuino un maggior numero di deposizioni e con una qualità migliore dobbiamo portare una sola coppia di ancistru in un acquario separato. L'acquario deve avere una capacità per un volume d'acqua di 120 litri e avere molto legno. Per metterli al sicuro, mettili in un rifugio dove si sentono più tranquilli.

Se anche abbiamo grandi acquari di oltre 300 litri d'acqua possiamo tenere due maschi con una o più femmine. Pertanto, ogni maschio sceglierà e segnerà un lato dell'acquario come territorio. La femmina sarà in grado di deporre le uova con entrambi i maschi e di avere più covate contemporaneamente.

Con queste informazioni puoi avere il tuo ancistrus in buone condizioni.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.